Tutto in una notte

Il Destino all’Asta

Agriturismo Aggazzotti
Colombaro di Formigine (MO)

27-28 Aprile 2019

Un LARP per 70 giocatori

info: tuttoinunanotte@grv.it

Il destino all’asta

Quanto lo sfarzo può riuscire a nascondere gli orrori di una guerra?

“Tutto in una notte” è un larp storico, ma non solo.

Classe ed eleganza saranno protagonisti in questo evento, in contrasto con il terrore strisciante e la paura di venire coinvolti in prima persona nel conflitto.

Vivrete un’atmosfera lussuosa fatta di musica e champagne o respirerete l’aria densa del giogo del nazismo ed intrisa d’odio e paura?

Vichy 1941

E’ il 23 aprile 1941. Nello stato fantoccio della Francia di Vichy l’atmosfera ovattata della campagna di Tolone viene scossa. In una sontuosa villa, i resti dell’aristocrazia francese e membri dell’alta società provenienti da tutta Europa si riuniscono per partecipare ad un lussuoso evento mondano, culminante in un’importante asta di quadri.

Mentre l’Europa è messa a ferro e fuoco dai nazisti e le leggi razziali serpeggiano nei territori occupati, tra i tanti intrighi e un grande complotto, tra la disperazione di chi è perseguitato e la spietatezza di chi non conosce scrupoli per ottenere profitto personale, molte cose accadranno... tutto in una notte.

presenta

un LARP sulla Memoria che fonde il contesto storico della Seconda guerra mondiale e uno scenario creato ad hoc dalla fantasia degli sceneggiatori; un LARP in cui collaborazionisti e spie si mescolano e in cui approfittatori di ogni genere cospirano con ribelli fedeli alla Francia Libera. Chi otterrà maggior profitto?  

L’esperienza

Thriller - Eleganza - Ambientazione storica

Tutto in una notte vuole raccontare la capacità dell’uomo di riuscire ad eliminare l’orrore dalla propria vita, circondandosi di oggetti ricercati, indossando vestiti costosi e ammantandosi di indifferenza di fronte alla realtà.

Non tutti reagiscono allo stesso modo di fronte alla storia recente, una storia che potrebbe aver coinvolto i propri nonni, la propria famiglia, e che potrebbe essere ancora dolorosa nella memoria. Se sentir parlare di soldati periti al fronte, caduti per assecondare i capricci di leader politici che non davano valore alle vite umane, vi causa un forte disagio, valutate se questo sia l’evento adatto a voi: potreste trovarvi a vivere quelle stesse situazioni. Se, invece, volete cogliere l’opportunità di approfondire il contesto storico (e magari appassionarvene!), credete sia importante capire cosa ha portato le persone a diventare vittime o aguzzini e volete provare a dare una spiegazione alle motivazioni che portano un uomo a scegliere tra vita e la morte di chi gli sta davanti, allora non perdetevi Tutto in una notte.

“L’eleganza è quella qualità del comportamento che trasforma la massima qualità dell’essere in apparire.”
Jean-Paul Sartre

Tutto in una notte è pensato per ricostruire l’atmosfera di felicità surreale in cui era immersa quella parte di popolazione che viveva la Seconda guerra mondiale solo attraverso gli articoli di giornale e le notizie patinate delle radio. Vivrete emozioni che vi prenderanno alla bocca dello stomaco, sentimenti contrastanti e conflittuali, sarete divisi tra umanità e istinto di sopravvivenza.

Mors tua vita mea

Staccarsi dai sentimenti di uguaglianza e tolleranza che ci sono propri non è facile, ma è proprio questo che vi sarà richiesto. La guerra è spietata e spesso la propria sopravvivenza dipende dalla morte di chi ci è vicino.

Un evento sfarzoso

Una meravigliosa villa della fine del XIX secolo, impreziosita con oggetti di scena realistici e curati, in cui personaggi fittizi intrecceranno la loro storia con quella dei veri protagonisti dell’epoca, un buffet raffinato, un ballo di gala e un’asta di quadri d’autore: il 1941 sarà reale e tangibile.

Un evento realistico

Le situazioni che saranno presentate in questo larp sono frutto della fantasia degli autori, ma si inseriscono in un contesto storico ben definito e reale: quello dei primi anni della Seconda guerra mondiale. Nel sito e nella guida evento vi daremo tutte le indicazioni necessarie e utili sul periodo storico e la situazione politica, sociale ed economica di quegli anni. Non possiamo, né tantomeno vogliamo, scrivere un libro di storia: non vi tedieremo, quindi, con dettagli eccessivi. Saremo però molto felici se, grazie a noi, anche solo un partecipante decidesse di approfondire e documentarsi ulteriormente su questo periodo storico! Ricordate solo che oggi sappiamo chi, alla fine, si è seduto al tavolo dei vincitori, ma i vostri personaggi vivranno l’incertezza di scoprire da soli quali saranno le sorti del mondo.

Alcuni personaggi nascono totalmente dalla penna degli scrittori, altri sono ispirati a persone i cui nomi sono noti agli storici e agli appassionati. Vi indicheremo chiaramente i personaggi con un “gemello” storico: vi suggeriamo caldamente di documentarvi sulla loro vita e cercare di capire che uomini e che donne fossero. Tenete sempre presente che nel 1941 non avrete certezze sul futuro e che le cose potrebbero evolversi in modo molto diverso rispetto a quello che immaginate. In parole povere: se la figura storica a cui si ispira il vostro personaggio nella realtà è morta di vecchiaia nel 1990, non è detto che il vostro personaggio abbia lo stesso destino e sopravviva alla guerra.
Leggete e documentatevi, ma non lasciate che la realtà dei fatti futuri influenzi le azioni del vostro personaggio!

Il progetto autoriale

Tutto in una notte vuole raccontare uno spaccato di vita della società bene nei primi anni quaranta del Novecento. La vicenda è incentrata su una sofisticata asta di quadri, attorno alla quale si raccolgono i resti dell’aristocrazia francese, rappresentanti delle gerarchie naziste, esponenti dell’esercito italiano, della polizia francese e inviati della stampa. Non mancheranno le occasioni per poter conoscere nuovi alleati, individuare potenziali nemici, rinsaldare vecchie amicizie e ottenere dalla serata il massimo profitto personale.

Tutto in una notte si svolgerà in una sontuosa villa di fine XIX secolo, idealmente situata in Francia, nella campagna che circonda la città di Tolone

La Guida Evento completa sarà pubblicata entro febbraio 2019 e conterrà tutti i dettagli necessari.

Storia

Il mondo è in fiamme. Il 1° settembre 1939 la Germania ha invaso la Polonia, dando inizio al secondo conflitto mondiale, che vede coinvolte nazioni da ogni dove.

In pochi anni, Hitler ha trasformato la Germania in una potente e moderna macchina da guerra, forte del sostegno della popolazione tedesca oppressa per anni dall’intransigente repressione imposta dal trattato di Versailles (siglato in seguito alla sconfitta subita nella Grande Guerra). L'immediata conseguenza all'invasione della Polonia, capitolata in pochi giorni, è la dichiarazione di guerra alla Germania nazista da parte di Francia e Inghilterra. La guerra che vede protagoniste queste tre nazioni viene chiamata “la strana guerra”.  Fino all’aprile del 1940 si combatte qualche conflitto aereo e qualche scontro navale, ma nulla di più.

Il 10 maggio 1940 le truppe tedesche attaccano Paesi Bassi e Belgio con la tattica della blitzkrieg, la guerra lampo. I tedeschi attuano il piano Sedan: passano per la foresta delle Ardenne e con i panzer aggirano la linea Maginot e attraversano la Mosa. Complice la superiorità aerea della Luftwaffe, buona parte delle forze alleate (inglesi e francesi) vengono schiacciate sulla Manica ed evacuate con un rocambolesco piano di fuga dal porto di Dunkerque. Lo stesso giorno, nella cornice di piazza Venezia, Mussolini, convinto che la guerra stesse volgendo al termine, tiene un discorso con cui dichiara guerra alla Francia, cogliendo impreparato il suo stesso esercito. Il conflitto italo-francese, noto come la battaglia delle Alpi occidentali, porta ad un nulla di fatto, se non per l'occupazione italiana di Mentone e poche altre consolazioni.

Il 14 giugno 1940 l'esercito tedesco, meglio organizzato di quello italiano, giunge a Parigi che viene dichiarata città aperta; il giorno 22 dello stesso mese la Francia capitola. Il paese viene così diviso in due zone: il Nord e l’Ovest, Parigi inclusa, sono occupati militarmente dalla Germania, mentre il Sud si trova sotto la giurisdizione di un governo neutrale guidato dal generale Philippe Pétain, che accetta il compito animato dalla volontà di risparmiare sofferenze al proprio popolo, piegandosi al volere di un Hitler che si dimostra accondiscendente nei suoi confronti.

La repubblica di Vichy

A Vichy, località termale nel Sud della Francia, si instaura il governo di questo Stato fantoccio, mentre il generale Charles De Gaulle, fuggito in Inghilterra, dai microfoni di Radio Londra esorta i francesi ad unirsi alla resistenza e lottare per la Francia Libera. Da questo momento, i francesi si divideranno in “collaborazionisti” e “ribelli”.

Tra l’indignazione generale di molti francesi il 3 luglio 1940 la Royal Navy si premura di affondare la flotta passata sotto il controllo di Vichy, alla fonda in Algeria, temendo che le navi potessero schierarsi per l’Asse.

Nell'atmosfera ovattata, e a tratti surreale, della Francia di Vichy, ad un anno di distanza dagli avvenimenti dell’estate del 1940, la vita è tornata ad una falsa normalità.

L’Europa è flagellata dalla battaglia d'Inghilterra e dall'invasione della Jugoslavia e della Grecia. Ad Est la situazione è ancora tranquilla: la pace tra Germania e Unione Sovietica è garantita dal patto Ribbentrop-Molotov.

La guerra, però, non si combatte solo al fronte: le leggi razziali sono scritte e la forza nazifascista si occupa di attuarle e farle rispettare.

Siamo a Tolone, è il 23 aprile del 1941. La sera è tranquilla, una musica soave aleggia tra le mura della villa; a breve si terrà l’asta di quadri di cui l’aristocrazia parla da settimane. Quali equilibri si spezzeranno stanotte? Quali alleanze verranno siglate?  

 

Personaggi

Come anticipato, i personaggi che animeranno le sale della villa potranno essere totalmente di fantasia o ispirati a figure storiche. Ricordiamo che il destino dei personaggi “storici” non sarà e non dovrà essere lo stesso della figura a cui sono ispirati: tutto quello che è accaduto fino al 22 aprile del 1941 è storia, quello che accadrà nella notte del 23 aprile dipenderà solo da voi. Nel mese di Gennaio pubblicheremo una breve descrizione (“teaser”) di ciascun personaggio, per permettere ai giocatori di fare la loro scelta: faremo del nostro meglio per accontentare il più possibile le richieste di ognuno!

Personaggi misteriosi

Diversi personaggi di Tutto in una notte hanno un ruolo segreto o sotto copertura, come una spia o un criminale che si nasconde dalla legge.

Chiaramente non possiamo indicare questo ruolo pubblicamente nel teaser: se sei affascinato dall'idea di interpretare uno di questi ruoli, indipendentemente dalla psicologia del personaggio e dal gruppo di gioco, puoi presentare la domanda per il tipo di personaggio misterioso che preferisci.

Ogni personaggio misterioso corrisponde segretamente a un personaggio specifico, ma in tal caso il suo teaser rappresenta il modo in cui il personaggio viene percepito dagli altri, la sua personalità pubblica: il vero carattere e scopo del personaggio è principalmente quello misterioso e otterrai tutte le informazioni una volta che avrai letto la scheda completa.

Esempio: se vuoi davvero giocare una spia, ti basta chiedere di giocare il misterioso "spia" piuttosto che chiedere un personaggio specifico descritto nei teaser. Se ottieni "la spia" ti diremo che Charles Dubois (esempio), il tranquillo banchiere, è in realtà una spia nazista sotto copertura. A quel punto, non sarai più in grado di modificare la selezione. Charles Dubois sarà il tuo personaggio definitivo e ti chiederemo di fingere di interpretare il tranquillo banchiere all'inizio, ovvero ciò che gli altri pensano che tu sia.

Costumi

Tutto in una notte coinvolgerà personaggi benestanti, aristocratici e rappresentanze militari. Una serata di gala, anche se non a Parigi, nella Francia capitale della moda: non vedete l’ora di sfoggiare i vostri abiti migliori!

Pubblicheremo presto sul sito una galleria di immagini da cui potrete prendere spunto.

Gli anni ‘30-’40 sono anni di abbigliamento di gran classe, di eleganza sobria e signorile, fatta di vestiti lunghi, sinuosi, e scarpe di vernice dal tacco a spillo. Le signore non esiteranno ad esibire i gioielli più costosi che possiedono e il loro trucco più ricercato!

Dopotutto, indossare perle delicate, sfavillanti pietre preziose incastonate in fragili montature di filigrana è essenziale per esaltare il fascino femminile!

Ogni signora che si rispetti, inoltre, avrà con sé uno scialle morbido con cui coprirsi le spalle, nel caso in cui qualcuno la inviti a fare una passeggiata nell’aria fresca della sera.

L’eleganza maschile è sempre stata meno mutevole e gli uomini meno volubili ai capricci della moda. Certo è che nessuno vorrebbe sfigurare in un’occasione come questa, né tantomeno far sfigurare la propria deliziosa accompagnatrice. Il completo giacca e pantalone, possibilmente nero, è il minimo che una serata di gala richiede, ma tutti sanno che un frac fa sempre la sua figura. Non mancheranno gemelli ai polsi, orologi da taschino e papillon.

Un classico: i guanti

Sia per uomini che per donne, i guanti sono un tocco di classe. Per le donne i guanti arrivavano circa all’altezza del gomito ed erano un accessorio immancabile quando si indossava un vestito con le spalle praticamente scoperte (corpetto a canottiera). Gli uomini che indossavano i guanti li portavano fino al polso ed erano bianchi, mentre per le donne il colore può variare in base al vestito, anche se nella maggior parte dei casi sono bianchi o neri.

I militari

Un discorso a parte sui costumi va fatto per i militari. Alcuni personaggi, nello specifico i militari tedeschi e italiani, comprendono parte del costume nella quota di iscrizione. A questi giocatori verranno forniti giacca, pantalone e berretto della divisa. Sarà cura del giocatore procurarsi calzature idonee ed eventuale camicia da indossare sotto la giacca, così come oggetti e accessori per caratterizzare il proprio personaggio. Ci saranno anche altri militari in gioco, ossia rappresentanti della polizia francese. La divisa dei poliziotti francesi è tutto sommato semplice. Ai giocatori coinvolti verranno forniti il basco e le indicazioni su come vestire per completare il costume.  

Accorgimenti utili

Le sere d’aprile portano con sé gli ultimi venti dell’inverno.

Di norma, durante il giorno le giornate sono già calde e si sta bene senza giacca, ma la sera tende ad essere fresco.

La villa, inoltre, si trova in collina ed è situata in mezzo ad un parco ricco di alberi.

Soprattutto per le signore, è consigliato avere qualcosa con cui coprirsi perché, si sa, l’eleganza e la bellezza vanno in qualche modo pagate, ma non vogliamo che abbiate freddo. Per gli uomini il completo dovrebbe bastare a proteggervi dalla frescura serale, ma per sicurezza un mantello o un cappotto non sono certo fuori luogo.

Info Pratiche

La location

Il luogo di gioco sarà l’agriturismo "Villa Aggazzotti", a Colombaro di Formigine (Modena), dove avremo a disposizione una vera dimora d’epoca.

Villa Maria al Tiepido è stata costruita sul finire del XIX secolo per volontà di Francesco Antonio Maria Aggazzotti, da cui il nome con cui la villa è conosciuta.

Circondata da una corte, che costituiva un piccolo villaggio ottocentesco, la villa è situata in mezzo ad un parco secolare ed è visibile anche da lontano grazie alla torre dell’orologio che spunta tra le cime degli alberi.

All’interno la villa è suddivisa in sale, tutte abbellite da arredi d’epoca ed da molti affreschi, realizzati in momenti storici diversi.

Come arrivare

L’agriturismo si trova in via Castelnuovo Rangone 25, Colombaro di Formigine (MO), 41043.

Se raggiungete la location in auto, l’uscita migliore è Modena Nord (autostrada A1), da qui, seguite le indicazioni “Abetone”. Passato il paese di Montale, arriverete ad una rotonda (la prima che si incontra dopo il paese), prendete la terza uscita. Troverete l’ingresso dell’agriturismo sulla vostra sinistra, di fronte all’ingresso del Golf Country Club.

Qui trovate la posizione esatta della location.

L’agriturismo dispone di un ampio parcheggio.

Per chi volesse arrivare in treno, la stazione FS di riferimento è quella di Modena. A tempo debito, creeremo un gruppo Facebook dove potrete mettervi d’accordo per eventuali passaggi.

Pernottamento

La villa dove si svolgerà l’evento fa parte di un complesso che comprende anche un agriturismo. Purtroppo non sarà possibile dormire in tenda (il giardino della villa è un parco storico e l’agriturismo sarà aperto ai normali ospiti della struttura). Per venire incontro a tutti mettiamo a disposizione 35 posti letto in camerata con bagno in comune al costo di 5€ (è necessario portare il proprio materassino e il proprio sacco a pelo), mentre per chi preferisce sono a disposizione 25 posti letto in camere da 4-5 persone con bagno privato al costo di 25€ a persona.

In zona ci sono molti Bed and Breakfast, ma data l’organizzazione del gioco e i prezzi, consigliamo fortemente di rimanere a dormire in loco. 

Soprattutto per chi deve affrontare un viaggio di ritorno lungo la Domenica è consigliato riposare durante il momento "off game".

Per i militari tedeschi, italiani e francesi il gioco è continuato: se vogliono dormire organizzeranno turni di riposo in gioco, tenendosi pronti a scattare sull’attenti.

Orari

Tutto in una notte si svolgerà sabato 27 e domenica 28 aprile 2019, gli orari indicati di seguito dovranno essere rispettati da tutti i giocatori per permettere un corretto svolgimento dell'evento.

Segreteria e Workshop sono obbligatori per tutti.

Sabato 27 aprile

11.00: Ritrovo per chi ha collaborazioni di allestimento

13.30: Ritrovo in location per tutti e inizio segreteria

15.00: Workshop

17.00: Tutti in costume!

17.30: Time in

Domenica 28 aprile

3.00: Per chi vuole, riposo off-game. Tra le 3.00 e le 8.00 il livello di animazione calerà.

8.00: Time in per chi ha dormito off-game e colazione in gioco

12.00: Fine gioco e ringraziamenti

13.00: Pranzo fuori gioco, saluti, abbracci, varie ed eventuali

14.30: Collaborazioni smontaggio

16.00: Tutti a casa.

Iscrizioni

Le iscrizioni apriranno a Gennaio 2019, mentre la scelta dei personaggi avverrà a Marzo 2019.

Al momento dell’iscrizione verrà chiesto il pagamento della quota completa tramite PayPal.

Chi si iscrive con la quota SOSTENITORE verrà ripagato della sua fiducia con la prelazione sulla scelta del personaggio, nonché con l’eterna gratitudine dello staff. Chi invece si iscriverà con la quota PRODUTTORE ASSOCIATO avrà la precedenza sulla scelta del personaggio anche rispetto ai sostenitori, la possibilità di concordare con gli scrittori alcune modifiche al personaggio stesso oltre all’eterna gratitudine dello staff.

Saranno garantite delle quote agevolate sia per i NUOVI GIOCATORI che per chi ha limitate possibilità di spesa (invitiamo a richiedere la quota HO BISOGNO DI SOLDI solo in caso di effettivo bisogno, confidiamo nella vostra onestà).

 

 

Quote

PRODUTTORE ASSOCIATO: 160€
SOSTENITORE: 145€
STANDARD: 110€
NUOVO GIOCATORE: 75€ (7 posti)
HO BISOGNO DI SOLDI: 55€ (7 posti)

Pernottamento

Sono disponibili alcune possibilità di pernottamento a prezzo calmierato, fino ad esaurimento posti.

  • Camerata Agriturismo 5€
  • Camera Agriturismo  con bagno 25€
  • In gioco (militari) 0€

Noleggi obbligatori

Per gli otto giocatori che sceglieranno come personaggi i militari tedeschi o italiani è previsto un noleggio costume OBBLIGATORIO

  • Divisa militare soldato italiano o tedesco 50€

Credits

Tutto in una notte è un LARP sulla Memoria basato su un’idea originale di Federico Malavasi.

Hanno partecipato alla realizzazione del progetto: Federico Malavasi, Alessia Boni, Alice Lunghi, Amos Marenchino, Anastasia Rosacenere, Chiara Bottone, Emilio Lo Giudice, Francesca Medda, Matteo Davolio, Paolo Brizio, Pierluigi Fabbri, Raffaella Bortolani, Tiziana Bonifatto, Tommaso Nonvino, Vanessa Guazzi.

Con il supporto di Francesco Pregliasco, Chiara Tirabasso, Fabio Costa e Massimiliano Milano.

Un ringraziamento speciale a Silvia Famigli Bergamini, titolare dell'Agriturismo "Villa Aggazzotti"