02Ambientazione

PULP - IL LARP!

“Pulp” è azione, sangue, violenza, colpi di scena. E’ linguaggio scurrile, sesso e tabù. E’ ambizione, potere, comicità e grottesco.

Tutto questo, fuso e amalgamato alla perfezione, per rivivere le suggestioni e le atmosfere dipinte nelle pellicole di Tarantino, di Rodriguez, di Guy Ritchie.

Questo LARP si propone l’obiettivo di raccogliere molte esperienze passate in tema “pulp” (cinema, letteratura…), per fondere sperimentazione e racconto, esplorando nuove ambientazioni, sconosciute a quello che finora è stato proposto nel gioco di ruolo dal vivo. 

Un realismo graffiante e un’acida ironia vi guideranno nei meandri della violenza e del degrado della società moderna, dove gli eroi non sono più quelli con mantello e superpoteri, ma criminali dal sangue freddo e con la pistola in pugno, un’ambientazione contemporanea, popolare,  in cui si snodano le vicende di 7 gruppi criminali, 7 filoni narrativi che si incrociano e si fondono, ognuno con la sua identità e, sullo sfondo, 7 location differenti in cui muoversi senza regole o confini predefiniti.

La responsabilità delle scelte sarà solo vostra, le regole da rispettare, quelle del codice criminale.

1
Gruppi
1
Filoni
1
Location

Nascita di un genere

 

« La vicenda è più importante della carta.»

Frank Munsey, ideatore del formato delle riviste Pulp

 

“Pulp”. Erano chiamate così le storie pubblicate sulle riviste americane della prima metà del Novecento, con copertine sfolgoranti e 128 pagine, stampate su carta dozzinale, ricavata direttamente dalla pasta di legno: la pulp paper, appunto.

Storie avventurose, fantastiche, ricche di suspense, con spesso in copertina donne sensuali ed ammiccanti. I generi spaziavano dal poliziesco alla fantascienza, al noir, all’horror, fino al fantasy.

Un’eredità raccolta poi da Palaniuk, dal suo “Fight club” e da Tarantino, il regista che ne ha ridefinito i confini, oltre i quali nulla è stato più lo stesso.

E’ il 1994 e Tarantino fa uscire nelle sale il suo “Pulp fiction”: il film che lo consacrerà e segnerà la riscoperta del genere pulp da parte del grande pubblico.

Ambientazione

Ci sono due tipi di persone: quelle che sparano e quelle che muoiono

Il crimine è una fottuta cosa seria. La gente non se ne rende conto. Quelli normali, dico. Quelli che se ne vanno a lavoro, giocano a fare le personcine perbene. Fottuti automi che barcollano tra le mura di un ufficio o rantolano nei pressi di una macchina. No, stronzate. Sotto sotto c’è un altro mondo, un mondo reale, concreto, sadico, puro in cui uomini e donne mandano avanti la storia per come dovrebbe essere. Questa merda si regge in piedi solo grazie alla gente come noi, che fa quello che altri non hanno il coraggio di fare. Quello che c’è sotto è un vero mondo in cui le regole “normali” non contano un cazzo. Quello che conta è essere più sveglio, più furbo, più forte, più seducente, più veloce con la pistola. 

Il Boss ha chiamato e le bande devono rispondere. Quando il Boss chiama, in genere, sono cazzi. Cazzi amari. In genere non se ne esce bene. In genere sono fottute carneficine e sangue che scorre a fiumi.
Il Boss ha riunito le bande in un fazzoletto di terra di pochi chilometri quadrati. 
Si guardano in cagnesco tra di loro perché troppe se ne sono fatte in questi anni. Ma quando viene indetta la Riunione tutti devono abbassare la canna della pistola, togliere il dito dal grilletto e mandare giù i propri bocconi. Dolci o amari che siano. Sopravvivere a una Riunione vuol dire garantirsi un futuro per i prossimi dieci anni. 
A ciascuno la propria sede, non troppo vicino. Altrimenti la Riunione finisce prima ancora di iniziare. Per gli Zigani nessun problema: un paio di camper e tanti saluti. Per gli altri, camere d’albergo, un paio di appartamenti tanto per passare le due notti che definiranno il sistema criminale dei prossimi dieci anni, e un bel villone per i Goodfellas che se non hanno il meglio piantano il solito casino.
Ma il Boss è incazzato, nero, furente. Dicono che nessuno l’abbia mai visto così. Qualcuno gli ha sottratto una valigetta. Dico, una cazzo di valigetta. E quello pare stia per ribaltare ogni cosa per ritrovare una fottuta valigetta.
Dicono che abbiano beccato il tipo che l’ha rubata. 
Dicono che l’ha nascosta. Dicono che lo stronzo non ha cantato. Aveva la bocca cucita come una maledetta cerniera. 
Dicono che gli abbiano fatto saltare le cervella. Ma della valigetta nessuna traccia. 
Se c’è una cosa certa è che la Riunione non si apre sui migliori presupposti, cazzo. 
Un fottuto bagno di sangue. Sarà un fottuto bagno di sangue.

I gruppi

Dormire e Mangiare

Vincent “E sai come chiamano un quarto di libbra con formaggio a Parigi?
Jules: Non "un quarto di libbra con formaggio".
Vincent: Hanno un sistema metrico decimale: non sanno che cazzo sia un quarto di libbra.
Jules: E come lo chiamano?
Vincent: Lo chiamano "Royale con formaggio".
Jules: "Royale con formaggio"!
Vincent : Già!
Jules: Come lo chiamano il Big Mac?
Vincent: Be', il Big Mac è il Big Mac! Lo chiamano "Le Big Mac".
Jules: Le Big Mac!  E come lo chiamano il "Whopper"?
Vincent: Non lo so, non sono stato al Burger King. Sai cosa mettono sulle patatine in Olanda al posto del ketchup?
Jules: Cosa?
Vincent: La maionese.
Jules: Che schifo!

 

“Pulp” si svilupperà in diverse location contemporaneamente e i giocatori saranno divisi in diverse location anche per dormire e mangiare.

Ad ogni gruppo di gioco sarà assegnata una sistemazione, comprensiva di posti letto compresi nell’iscrizione. Solo gli Stray Dogs non avranno una location fissa, ma potranno “accodarsi” a diversi gruppi, secondo le indicazioni che riceveranno in scheda. Il gioco sarà ininterrotto, anche se vi saranno delle pause notturne tra i diversi capitoli.

I pasti verranno preparati e consumati in gioco. Ogni zona di gioco verrà dotata del necessario per provvedere ai pasti: riceverete i cibi e le bevande preferiti dal vostro gruppo... e vi saranno anche suggerite alcune ricette (sentitevi liberi, in ogni caso, di dare sfogo alla vostra vena culinaria, aggiungendo quello che preferite!). Ogni gruppo, infatti, avrà un responsabile di cucina: un personaggio che avrà, da background, una smodata passione per i fornelli!

Sarà poi sempre attiva la Tavola Calda malfamata a cui tutti i gli affamati potranno rivolgersi in qualunque momento.

Le Location

“Una grande Pellicola richiede per sé una geniale visione autoriale alla sceneggiatura e sterminati orizzonti, pratici e logistici su cui muoversi ed ergersi maestosamente”

Pulp nasce così. Da questa semplice considerazione. Dallo sforzo dei Cantastorie, i cui Sogni trascritti danno vita ad appassionanti trame, alle potenti emozioni.

Ed il progetto degli Architetti, nel cui minuzioso disegno si incastrano perfettamente le necessità e le richieste imposte dalle ardite parabole delle vicende a venire.

Cosa sarebbe questa composizione singolare, se non l’insieme dei luoghi e delle località in cui prende vita il nostro evento? Piazze, vie, locali e ritrovi che fanno da epicentro vitale al vibrare del nostro racconto. Una partitura musicale, in cui le note sono rappresentate dalle stanze in scena e la ritmica dalle distanze e dai percorsi tra le stesse.

Sette luoghi per esprimere sentimenti. Sette zone in cui lasciarsi andare od esser presenti. Sette aree per protagonisti o penitenti.

Iscrizione

Informazioni utili

PULP è un evento aperto a chiunque abbia compiuto 18 anni,  LARP sia per  giocatori esperti che alle prime armi.

Per partecipare è necessario  iscriversi tramite la compilazione di un form dedicato, che verrà reso disponibile dalle ore 21:00 del 6 novembre 2017 cliccando QUI

I posti sono limitati in funzione della capienza. Dovesse essere superato tale riferimento, non conterà l’ordine cronologico di arrivo formulari, ma si procederà ad una “lotteria” selettiva.

Ricevuta conferma da parte dello Staff, occorrerà eseguire il pagamento (in funzione della quota indicata) e compilare un nuovo questionario sulla preferenza personaggio (che sarà inviato successivamente in data stabilita).

Quote di partecipazione

Pulp nasce dall’ispirazione cinematografica di alcuni capolavori immortali di genere, che hanno segnato per sempre l’immaginario collettivo. L’ambizione degli Autori è quella di creare una dimensione  di credibilità e veridicità, radicata nella cura del dettaglio e nella precisione realizzativa. Il solo compromesso ammesso, trova forma nel mantenere un prezzo pressoché accessibile a tutti, in funzione comunque di quanto realizzato e portato in scena.  

La quota è nominale e non trasferibile.

La data ultima per ritirare la propria iscrizione e ricevere il rimborso corrispondente è il 31 Gennaio 2018.

I posti lasciati liberi dalle disdette saranno coperti dai nominativi facenti parte della apposita lista di attesa (esclusi dalla lotteria).

Tutte le quote comprendono vitto e alloggio per l’intera durata del larp, secondo le modalità segnalate nelle apposite sezioni  del sito. Tutti i biglietti comprendono gli oggetti di scena (denaro, lettere, documenti, armi, ecc. ) necessari ai personaggi ed al gioco.

La quota Produttore prevede, oltre all'eterna gratitudine dello staff, anche la selezione durante il primo turno dei personaggi (si applica anche all'eventuale lotteria) e la possibilità di caratterizzare sensibilmente il proprio personaggio lavorando di concerto con lo staff.
La quota Sostenitore, oltre all'eterna gratitudine dello staff, da accesso al secondo turno di selezione dei personaggi (si applica anche all'eventuale lotteria, assieme ad eventuali esclusi del primo turno)
Le altre quote danno accesso al terzo turno di selezione dei personaggi (si applica anche all'eventuale lotteria, assieme ad eventuali esclusi del secondo turno).
La quota Nuovo Giocatore è utilizzabile da chi non ha mai giocato o ha all'attivo meno di due partecipazioni ad eventi di Terre Spezzate.
La quota Agevolata può essere richiesta da chi sente di non poter spendere di più, non saranno fatte domande ma invitiamo a lasciare la quota a chi ha veramente bisogno.

Padrino

Quota produttore
€ 210
  • Primo turno di assegnazione personaggi
  • 10 posti

Braccio destro

Quota sostenitore
€ 185
  • Secondo turno di assegnazione personaggi
  • 5 posti

Sgherro

Quota normale
€ 160
  • Terzo turno di assegnazione personaggi
  • Posti non vincolati

Compare

Quota agevolata
€ 100
  • Terzo turno di assegnazione personaggi
  • 5 posti

Picciotto

Quota under 25
€ 100
  • Terzo turno di assegnazione personaggi
  • 5 posti

Bravo ragazzo

Quota nuovo giocatore
€ 120
  • Terzo turno di assegnazione personaggi
  • 5 posti

Staff su campo

Lo staff di PULP è alla ricerca di aiutanti per rendere indimenticabile questo evento.

Sei stato escluso dalla lotteria? Non hai fatto in tempo ad iscriverti prima della lotteria stessa?

Non preoccuparti, sottoscrivi il form che trovi seguendo il pulsante che trovi poco sotto e potrai partecipare come staff su campo interpretando i fantastici quanto coloriti PNG che animeranno l'evento, oltre che aiutando dietro le quinte.

I membri di questa lista fungeranno anche da "riserve" in caso di disdetta da parte di giocatori che lasceranno il personaggio, come la classica "lista d'attesa" di altri eventi.

Cosa aspetti? Iscriviti ora!

Vai al Form